Subscribe
Voiced by Amazon Polly

Gli impiegati Amazon ascoltano le conversazioni degli utenti tramite Alexa per migliorare l’affidabilità dell’assistente vocale

Oggigiorno, milioni di persone utilizzano gli smart speaker per giocare, trovare musica o informazioni di qualsiasi tipo. Tuttavia, molti utenti sono timorosi che questi dispositivi, possano spiare il nostro quotidiano.

In effetti non hanno tutti i torti.

Secondo una recente analisi, sembrerebbe che Amazon, impieghi migliaia di persone in tutto il mondo per aiutare il miglioramento dell’assistente digitale Alexa.

Infatti, il team ascolta le conversazioni in casa e negli uffici degli utenti. Queste vengono quindi trascritte, annotate e successivamente implementate nel software per eliminare le incomprensioni dell’intelligenza articificiale.

A parlarci di questo processo sono sette persone che hanno lavorato nel programma.

L’azienda, utilizza un gruppo di impiegati a tempo pieno, che lavorano dall’America e Romania. Inoltre, hanno dovuto firmare un accordo di non divulgazione, impedendo di parlare pubblicamente del programma.
Il team lavorerebbe nove ore al giorno e ogni impiegato analizza fino a 1000 clip.
Gli ex dipendenti inoltre, sostengono che il lavoro non sia entusiasmante, in quanto gli audio sono maggiormente legati a richieste musicali. Tuttavia alcuni sostengono di aver ascoltato una violenza sessuale, ma Amazon ha vietato l’intervento.
Insomma, grazie all’intervento umano l’obiettivo è il miglioramento dei suoi dispositivi smart che utilizzano Alexa ed è per questo che un intero team lavora costantemente sull’analisi delle richieste e conversazioni dei consumatorialexa