E’ innegabile, quasi tutte le generazioni sono travolte dalla grande passione per i videogiochi. L’Italia è un popolo di gamer!

Oggi vi presentiamo una ricerca svolta da Multiplayer.it in collaborazione con Euromedia Research in merito al settore gaming per il mercato italiano.

Multiplayer quest’anno compie 20 anni e, nel ripercorrere la propria evoluzione, ha mostrato un’Italia innamorata del gaming.

Videogamer appassionati

La prima sezione della ricerca è intitolata “i videogamer appassionati”. La definizione riportata da Multiplayer è: “coloro che giocano almeno due o tre volte alla settimana se non addirittura tutti i giorni”.

Ebbene i numeri sono davvero interessanti: pensate che il 46,2% delle donne preferisce lo smartphone mentre 1 uomo su 3 preferisce giocare su una console fissa.

Tanta attenzione anche alle fasce d’età, secondo la ricerca lo smartphone è molto popolare tra gli over 40. Mentre, come tutti già si aspettavano, il 36,5% dei giovani compresi tra i 18 e i 24 anni preferisce la console.

Infine l’ultima parte dei giocatori appassionati è riguardo alla modalità di gioco preferita(singolo, multiplayer..). Non è come pensate, potrebbe sembrare scontata la vittoria del multiplayer. Il 2019 è stato la conferma che videogiochi come Fortnite continuano a funzionare grazie alla loro forte componentistica di sfida in multiplayer.

In realtà non è così, il 70,3% dei giocatori preferisce il single player, ovvero dei giochi in cui non è possibile giocare con più persone.

Videogamer occasionali

Passiamo ora ai “videogamer occasionali”, in italia pensate che sono solo il 13,9%.  Chi è il videogamer occasionale?  una persona che ha provato un videogame almeno una volta nella vita.

Secondo il report, molti di questi videogamer occasionali sono degli ex player che hanno abbandonato per mancanza di tempo. L’altra parte dei videogamer occasionali sono uenti che non trovano più il divertimento provato nelle vecchie generazioni di videogiochi. 

La vera domanda è: a cosa giocano i gamer occasionali? Semplice, secondo le statistiche, gli uomini preferiscono di gran lunga i videogame a tema sportivo. Sottolineiamo che il pubblico maschile preferisce il calcio in primis. Il calcio è stato scelto dal 90% degli uomini compresi tra i 18 ed i 24 anni.

I “mai videogiocatori”

Vi chiederete: ma esistono i mai videogiocatori? Stranamente si. Per definizione è qualcuno che non ha mai giocato a niente. La percentuale di mai videogiocatori è solamente il 4,2%. Il 45,4% degli uomini “mai videogiocatori” li considera una perdita di tempo.