ASUS Zenfone 6

Grande annuncio da parte di Asus che rinnova la gamma top con il nuovissimo Zenfone 6. A grande sorpresa sembrerebbe che l’azienda abbia investito tantissimo per produrre un design diverso dalla massa.

Il nuovo Zenfone 6 è il primo top di gamma dell’azienda con camera rotante, una novità che attualmente sul mercato solamente Samsung ha adottato nel suo Galaxy A80. Una soluzione più che accettata dagli utenti, il nuovo modulo permetterà di fare dei selfie ad una qualità nettamente superiore rispetto alle fotocamere frontali standard.

Inoltre grazie a questa soluzione di Asus, sarà possibile usufruire della seconda camera grandangolare anche per i selfie, una funzione molto utile. E per finire il meccanismo rotante ha permesso allo smartphone di guadagnare un display full screen LCD IPS da 6.3” con risoluzione 1080 x 2340 pixel. Naturalmente non è un borderless assoluto, la perfezione non è raggiunta a causa del mento che rimane ancora abbastanza pronunciato.

ASUS Zenfone 6

Sotto il cofano troviamo un procesore di ultima generazione, esattamente si parla del tanto amato Snapdragon 855 di Qualcomm. Il chip è ormai diventato una scelta comune per tutti gli smartphone top di gamma. Ad accompagnare il buon 855 sono presenti due tagli di memoria Ram: 6 GB o 8GB. Il tutto è condito con uno storage che varia a seconda del taglio di RAM: 64GB e 256 GB.

Secondo gli scatti effettuati da ASUS, si potranno tirare fuori ottimi risultati grazie alle due fotocamere flip. La prima è una Sony IMX586 da 48 megapixel, ormai diventata una scelta obbligatoria per i prodotti top di gamma. Anche OnePlus 7 Pro e molti altri prodotti della concorrenza montano lenti Sony. La seconda fotocamera è un sensore grandangolo da 13 megapixel, capace di tirare fuori ottimi scatti panoramici.

ASUS Zenfone 6

Arriva infine il pezzo forte: la batteria. Il nuovo Zenfone 6 monta una batteria da ben 5000 mAh, finalmente un quantitativo degno di un top di gamma. Secondo i test, la durata dello smartphone ammonta a due giorni d’utilizzo circa.

Non è tutto oro quel che luccica, Asus non ha incluso all’interno del pacchetto diverse dotazioni hardware che la concorrenza ha: il primo è la ricarica wireless, purtroppo Zenfone 6 non la possiede. La seconda funzionalità mancante è niente certificazione IP67 o IP68, la scelta è scaturita dal fatto che il meccanismo della fotocamera non resisterebbe nel fare un bel bagno.

Asus Zenfone 6, nonostante queste piccolezze trascurabili, guadagna dalla sua un ottimo prezzo. Lo avete sicuramente letto dal titolo ma ha lasciato a bocca aperta tutti: si parte da ben 499 euro. Con questa cifra porterete a casa un prodotto che a tutti gli effetti è un top di gamma, se non meglio.

ASUS Zenfone 6

Il device infatti, oltre ad avere la durata della batteria migliore sul mercato, adotta un sistema innovativo come la camera rotante. Assolutamente un ottimo lavoro quello di ASUS che ha saputo ascoltare l’utenza e correggere gli errori commessi in passato con Zenfone 5.

L’errore più grande commesso da Asus era il software, che adesso è stato completamente ridisegnato. Si parla di una ZenUI molto simile all’attuale Android 9 Stock dei Google Pixel che, esteticamente, piace molto all’utente.