A distanza di pochi giorni dall’annuncio dell’evento di marzo di Apple, viene annunciata la data del WWDC 2019. Non lo conosci? E’ il più grande evento sul software di Apple, in cui verrà presentato iOS 13, il nuovo MacOS, WatchOS e TvOS.

Incredibile ma vero, sono aperte le iscrizioni al WWDC 2019 di Apple per la stampa. L’evento è molto esclusivo, infatti solamente i pochi eletti potranno partecipare. L’evento si svolgerà il 3 giugno a San Jose, California.

Naturalmente i biglietti saranno anche acquistabili, il prezzo è folle, in puro stile Apple. Se siete interessati il prezzo è di 1600 dollari, saranno disponibili dal 20 marzo. Per acquistare i biglietti, non solo servono i soldi, ma anche tanta fortuna poichè ogni anno finiscono in meno di 10 minuti.

Cosa ci dobbiamo aspettare da questo WWDC 2019? Sicuramente i sistemi operativi di Apple. Si parte da iOS 13 che dovrebbe integrare la tanto attesa Dark Mode con dei cambiamenti grafici che dovrebbero rinfrescare la UI. Inoltre sembra che questa versione si concentri molto sui display piu’ grandi come gli iPad, quindi funzionalità in più per migliorare la produttività.

WWDC 2019

Tanto atteso è MacOS, l’anno scorso si parlava della funzionalità di portare le App di iOS anche sul software dei Mac. Quest’anno sarà sicuramente quello giusto, finalmente vedremo una simbiosi completa tra i due mondi della Mela: desktop e mobile.

Ed infine rimangono WatchOS e TvOS. Il primo è tanto atteso dai possessori del Watch. Quest’anno Apple ha il primato nel mercato smartwatch e deve mantenerlo aggiornando constantemente il software. Speriamo di vedere quest’anno l’introduzione di uno store per i quadranti, richiesto praticamente dal primo Apple Watch.

Riguardo a TvOS, purtroppo il prodotto non sta vendendo più quindi le possibili scelte sono due: la prima è che Apple rilasci un aggiornamento privo di contenuti poichè le vendite risultano inferiori alla stima oppure c’è la possibilità che l’azienda voglia invogliare gli utenti a comprarla, e quindi rilasciare un aggiornamento che stravolga tutto. L’unica cosa che chiediamo ad Apple è l’introduzione di Siri in Italiano, promessa nel lontano WWDC 2017.

Insomma si preannuncia un WWDC ricco di novità, quest’anno l’azienda di Cupertino deve recuperare campo rispetto ad Android, per farlo deve presentare novità sostanziali e non semplici migliorie.