CONDIVIDI

Oggi voglio parlarvi di uno smartphone per molti versi stupefacente e che mi ha saputo conquistare fin da subito. Ecco a voi la recensione Bq Aquaris X.

Forse per molti il marchio BQ non dirà molto, ma ormai si sta sempre più imponendo nel mercato degli smartphone. Essenzialmente è un’azienda Europea con sede in Spagna che si è fatta subito riconoscere per la realizzazione di  ottimi smartphone con rapporto qualità prezzo veramente eccezionale. Oggi nella recensione Bq Aquaris X, vi parlerò del loro sorprendente smartphone di fascia media.

Recensione BQ Aquaris X

Dotazione & Packaging

Purtroppo questa volta non posso esprimermi su questo specifico paragrafo. Il Terminale che mi è stato fornito dall’azienda è un sample stampa con una confezione non ufficiale, quindi, per questa volta il capitolo Dotazione e Packaging salterà.

Design

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il modello che ho testato è quello in colorazione Pearl Rose, con retro bianco effetto perlato e cornice di metallo rosata, ma è anche disponibile in colorazione Mineral Black. La qualità costruttiva è di ottima fattura, il device risulta solido e dal design pulito.

Display

Il display del BQ Aquaris X è un IPS FullHD Quantum Color+ da 5.2 pollici di diagonale. Nella sua fascia di prezzo è sicuramente uno dei migliori in commercio. L’angolo di visione è ottimale e i neri, pur non essendo un oled, sono abbastanza profondi. Anche all’aperto il display se la cava egregiamente, sempre facilmente leggibile anche sotto la luce diretta del sole.

Fotocamera

Veniamo subito al punto che mi ha stupito di più dell’ Aquaris X, ovvero, la sua fotocamera. Sono rimasto veramente stupito della qualità che sono riusciti a raggiungere in questa fascia di prezzo cosi contenuta. Il sensore della fotocamera posteriore è un Sony IMX298 da 16 megapixel, mentre per quella frontale abbiamo un sensore Samsung S5K4H8YX da 8 megapixel. Le foto con luce ottimale risultano sorprendentemente dettagliate e dai colori naturali, anche la funzione HDR automatica funziona egregiamente restituendo sempre il giusto contrasto. Nelle foto con scarsa luminosità si notano i limiti di questo sensore, un tantino di rumore è visibile, ma è più che giustificato dal prezzo a cui è venduto questo dispositivo. La fotocamera posteriore ha anche il pieno supporto nativo alle foto RAW, un plus non da poco. La video camera è anch’essa ottima, grazie allo stabilizzatore elettronico i video risultano stabili e ben a fuoco, si possono registrare video da 1080p a 60fps fino a 4k in 30fps.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Prestazioni e Caratteristiche

Il BQ Aquaris X monta al suo interno un processore Snapdragon 626 Octa-Core da 2.2GHz, GPU Adreno 506 e 3/4 GB di Ram. Qui si vede tutto il fantastico lavoro di ottimizzazione effettuato da BQ. Nonostante il processore non sia quello usato negli odierni Top di gamma tutto il sistema gira egregiamente senza il minimo lag o bug. Anche la temperatura complessiva non raggiunge mai criticità, riscaldando poco anche sotto sforzo. Il sensore di impronte posto sul retro risulta sempre facilmente accessibile e fulmineo nello sblocco.

Software

Ho apprezzato tantissimo la volontà di BQ di montare Android puro senza nessuna personalizzazione di sorta. Questo aspetto ha sicuramente favorito l’ottimizzazione tra hardware e software restituendo fluidità e affidabilità al terminale. Al momento dei miei test BQ Aquaris X montava Android 7.1.1 ma è già stata annunciata la disponibilità a breve dell’ultima versione OREO anche su questo terminale.

Audio

L’audio Speaker di questo dispositivo è di tipo mono, le casse si trovano sulla destra rispetto il connettere USB-C di ricarica. Nonostante l’audio mono il suono esce pulito e abbastanza forte, al contrario dell’audio in chiamata, leggermente basso, sopratutto quando ci troviamo in luoghi rumorosi.

Autonomia

Con una batteria da 3100mAh con ricarica veloce Qualcomm 3.0 il terminale restituisce notevoli soddisfazioni dal punto di vista dell’autonomia. La batteria con un uso medio inteso vi riuscirà a far arrivare a fine serata, complice il processore Snapdragon 626 perfetto per ridurre i consumi. Grazie alla ricarica veloce ( trasformatore incluso nella confezione) riuscirete a ricaricarlo completamente in circa 1 ora e 45 minuti.

Considerazioni

Sono felice nel constatare che un’azienda Europea sia riuscita a raggiungere una qualità  cosi elevata in rapporto al prezzo di vendita. Nello specifico in questa Recensione BQ Aquaris X mi ha positivamente sorpreso dalla sua stabilità e qualità fotografica. Immaginavo fosse il solito smartphone di fascia media senza infamia e senza lode, ma mi sono ricreduto durante l’utilizzo quotidiano. Lodevole la volontà dell’azienda di supportare nel tempo i suoi dispositivi e di puntare su una versione stock di Android che dona stabilità, fluidità e garantisce le ultime release disponibili ( OREO compreso). In definitiva trovo BQ Aquaris X uno smartphone affidabile e dal rapporto qualità prezzo eccezionale.

BQ Aquaris X è disponibile al prezzo di 300€ circa dal sito ufficiale o da Amazon.