Google, con la nuova versione del browser Web, Chrome, introduce la Reading List, copiandola dal browser di casa Apple.

Google tempo fà aveva annunciato che Chrome per iOS avrebbe dovuto acquisire una funzionalità che su Safari è presente da un po’, e oggi la funzione “Reading List” è stata lanciata ufficialmente. Google ha aggiornato Chrome per iOS arrivando alla versione 57, portando con sé una nuova funzionalità chiamata “Elenco di lettura”.

Il concetto di Chrome dell’elenco di lettura è quasi uguale a quello presente su Safari. Google lo descrive così:

Se trovate un articolo interessante che vorrete leggere in un secondo momento, basterà toccare l’icona Share e poi Read Later per aggiungere la pagina al tuo Elenco di lettura. Gli articoli presenti sull’elenco di lettura vengono salvati sul dispositivo in modo da poterli leggere ovunque ci si trovi, anche quando non si è connessi al web.

Google dice che la funzione salva articoli direttamente sul dispositivo, in modo da poterli leggere anche quando non si ha a disposizione una connessione internet. Inoltre, l’interfaccia separa gli elementi salvati in “non letti” e “pagine lette”, rendendo più semplice la gestione complessiva. Questo è quel plus che l’elenco di lettura di Apple non ha.

E’ da notare che Chrome desktop, attualmente, non supporta l’elenco di lettura, vale a dire che qualsiasi articolo salvato Chrome per iOS è visualizzabile solo da iOS. Diverso dall’elenco di lettura di Apple che è sincronizzato tra MacOS e iOS.

Google non evidenzia altre modifiche su Chrome 57 per iOS, ma l’aggiornamento includerà probabilmente la normale correzioni di bug e miglioramenti delle prestazioni.

Chrome per iOS è disponibile su App Store e si può scaricare gratuitamente.

CONDIVIDI
Paolo Zuccalà
Ventiquattrenne, studente di Ingegneria dell'Informazione, malato di tecnologia sin dalla tenera età. Utilizzatore di qualsiasi piattaforma con maggior interesse verso il brand della mela! Son dell'idea che la tecnologia possa aiutar l'uomo e che l'IoT sia la svolta, oltre che il mio futuro campo di lavoro. Il mio motto? NO PAIN NO GAIN