CONDIVIDI

Specialmente nel periodo prenatalizio, le finanziarie come Agos e le banche con l’anima da finanziaria come Findomestic, fanno a gara per offrire prestiti a tasso zero, soprattutto sui prodotti tecnologici.

Negli ultimi 5 anni, il regalo più di “moda” è stato ad alto contenuto tecnologico, preferibilmente un device di ultima generazione, e a seguire console e giochi. Ma se a Natale è possibile acquistare a buone o ottime condizioni, nella restante parte dell’anno può essere complicato usufruire di forme di pagamento a rate senza l’applicazione di interessi. Se si sa dove guardare però la situazione può essere ugualmente favorevole, senza dover per forza arrivare a cambiare conto corrente o banca.

L’alternativa più semplice? L’uso di una carta revolving che non preveda l’applicazione di interessi. Non si tratta di una mera utopia anche se in circolazione ce ne sono pochissime. La migliore rimane la carta Zerus: ci si deve accertare solamente di arrivare a una soglia di spesa non inferiore a 500 euro. Di contro la si usa senza limitazioni, ovunque sia presente un pos abilitato al circuito Visa. Altra soluzione, che non richiede nemmeno la titolarità di una carta di credito è il servizio Pagodil. Qui basta avere una bancomat e rivolgersi a un negoziante che abbia abilitato il servizio. Sulla durata delle rate dipende dagli accordi che ha stretto con il gestore del servizio, ovvero Cofidis. Se è esposto il simbolo di Pagodil, al  momento di pagare si richiede la rateizzazione, senza altre condizioni.

Per chi invece ricevere un prodotto ad alto valore e contenuto tecnologico (magari in uscita) ed è cliente di una banca come Unicredit (servizi analoghi sono offerti anche da Amex e da alcune banche del gruppo Popolari), rimane sempre l’opzione di Subito Banca Store. Qui gli aspetti interessanti sono due: le rate sono senza interessi e non sono previste le spese di consegna che sono gratuite. Negli altri casi, rateizzando gli importi, si risparmia sugli interessi, ma se si acquista on line, molto probabilmente quelle del corriere non saranno risparmiate. Ovviamente qualche piccolo “dazio” da pagare c’è anche con Subito Banca Store: si tratta di un servizio disponibile solamente per i clienti del gruppo bancario omonimo.

Insomma, le occasioni per risparmiare e rateizzare non mancano, ma ovviamente si dovranno considerare i pro e i contro di ogni possibile alternativa che talvolta non sarà quella più “smart” ma magari la meno complicata.