AirPort
AirPort

Apple ha riferito di voler interrompere lo sviluppo dei router AirPort, spostando i dipendenti in altri progetti.

Apple sta apparentemente uscendo del business degli accessori ed ha intenzione di abbandonare i  propri router. Questo significa che Apple non svilupperà più nuove versioni di prodotti come AirPort Express, AirPort Extreme o Time Capsule. Il rapporto di Bloomberg dice che Apple sta riallocando i dipendenti coinvolti nello sviluppo di questi prodotti spingendoli a concentrarsi sui suoi principali prodotti di consumo che generano la maggior parte delle sue entrate.

I dispositivi AirPort più recenti hanno alle spalle più di tre anni ed il loro fatturato è davvero basso in confronto alle altre linee di Apple.

L’uscita dal mercato e quindi la fine del ciclo di vita della linea di AirPort viene confermato dalla scontistica applicata su tali prodotti nelle ultime settimane. I router non sono l’unica cosa che Apple ha di recente abbandonato: infatti anche il Thunderbolt Display è stato lasciato morire ed hanno stretto delle partnership con altre aziende, per i display esterni da abbinare ai nuovi Mac.

Se Apple con la linea AirPort, si comportasse come ha fatto con i monitor, sarebbe tutto chiaro. Apple potrebbe collaborare con una società di terze parti per offrire un router da consigliare nello stesso modo in cui ha collaborato con LG per produrre i nuovi display 4K e 5K USB-C per i nuovi MacBook Pro.

Oltre ad essere un router WiFi, Apple AirPort Express include una presa AUX da 3,5 mm volta a trasformare i sistemi di altoparlanti standard in ricevitori AirPlay per la musica. Visto che AirPlay è una tecnologia proprietaria, interrompendo lo sviluppo e la vendita dell’AirPort Express, l’azienda lascerebbe un vuoto nell’ecosistema. Forse Apple potrebbe sviluppare un adattatore che porti gli altoparlanti ad esser compatibili con AirPlay, attraverso un hardware più semplice come ad esempio avviene con la Chromecast Audio.

Il rapporto non ha suggerito un calendario che segni ufficialmente la fine di questi prodotti. Staremo a vedere se Apple emetterà un comunicato ufficiale sul futuro della propria linea di prodotti.

CONDIVIDI
Paolo Zuccalà
Ventiquattrenne, studente di Ingegneria dell'Informazione, malato di tecnologia sin dalla tenera età. Utilizzatore di qualsiasi piattaforma con maggior interesse verso il brand della mela! Son dell'idea che la tecnologia possa aiutar l'uomo e che l'IoT sia la svolta, oltre che il mio futuro campo di lavoro. Il mio motto? NO PAIN NO GAIN