Sono anni che le grandi compagnie fanno degli eventi comuni per la presentazione dei nuovi prodotti, questa volta Google ha deciso di fare le cose in grande!

Dopo quasi 10 anni dall’ultimo evento Google si ripresenta in grande stile con un evento dettagliato che tutti potevano seguire in streaming.

Si taglia ogni legame con il passato, ciao Nexus, Benvenuti Pixels!

Due nuovi terminali uno da 5″ pollici e l’altro da 5.5″, che portano novità sia software, sia estetiche grazie alla collaborazione con HTC. Dopo la novità lanciata da Samsung con l’Edge era da un po’ che non si vedeva un design nuovo come quello che Google è stata in grado di progettare con questi due nuovi terminali.

Analizzare la scheda tecnica non ha senso, oramai le differenze si notano sul sistema operativo più che dalla macchina che le fa girare, soprattutto quando si parla di top di gamma, e questi Pixels lo sono sicuramente. Al loro rilascio avranno installato Android Nougat 7.1 che approfondiremo in un articolo a parte con tutte le novità riguardanti i nuovi dispositivi.

Si punta ad innovare con due grandi progetti in cantiere:

Uno sulla realtà virtuale il cui nome è “DayDream”che consentirà, sopratutto grazie ai nuovi terminali di portare l’esperienza VR al grande pubblico. L’altro è Google Home che vuole portare l’assistente virtuale di Google in tutta la casa, entrando in competizione con l’Amazon Echo.

Ultima nota per Chromecast che vedrà la nascita di una versione Ultra che includerà l’ingresso HDMI per poter riprodurre contenuti in 4K.

Con tutte queste novità Google accantona per quest’anno il software per gli indossabili che non vedono grandi novità.

“Seguiranno articoli più dettagliati per ogni argomento”

 

CONDIVIDI
Paolo Zuccalà
Ventiquattrenne, studente di Ingegneria dell'Informazione, malato di tecnologia sin dalla tenera età. Utilizzatore di qualsiasi piattaforma con maggior interesse verso il brand della mela! Son dell'idea che la tecnologia possa aiutar l'uomo e che l'IoT sia la svolta, oltre che il mio futuro campo di lavoro. Il mio motto? NO PAIN NO GAIN