Tim Cook in una domanda diretta parla del progetto Apple Car e serenamente spiega come potrebbe cambiare il mondo della auto smart

Tim Cook ha le idee ben chiare: le nuove tecnologie cambieranno per sempre il mondo dell’auto. Spunta, intanto, un laboratorio Apple in cui si sviluppa in segreto parte di queste novità. Gene Munster di Piper Jaffray ha posto una domanda molto precisa su Apple Car a Tim Cook, e la risposta è stata davvero sincera:

“Non posso parlare di indiscrezioni ma, come sapete, cerchiamo nuovi modi per migliorare l’esperienza del cliente su un set molto eterogeneo di prodotti. Siamo sempre a caccia di nuove tecnologie e lo spazio dell’auto è un’area in cui ci sono un sacco di tecnologie che diventeranno disponibili […] o che rivoluzioneranno l’esperienza automobilistica. È interessante per noi, da quel punto di vista. Ma di sicuro non c’è nulla da annunciare oggi.”

apple-self-driving-car-photo-illo-bh

L’OS viene definito come il “nocciolo software” della futura piattaforma auto di Cupertino, simile a iOS e macOS Sierra. Costituisce il sostrato software su cui girano poi i vari programmi, da quello di guida automatica a quello dell’intrattenimento di bordo, sviluppati in altre branche della società.

“Il software di guida autonoma,” si legge, “era solo una delle tante feature programmate per girare sul sistema operativo auto. Per esempio, gli ingegneri Apple immaginavano un display integrato nel parabrezza capace di mostrare app come mappe, gestibile attraverso l’assistente vocale Siri.”

Non è un caso che Apple abbia scelto nello staff i creatori di QNX; si tratta della piattaforma di infotainment da auto di BlackBerry. Non sappiamo se tutto questo non basterà a vincere la battaglia per l’auto senza pilota, ma sicuramente Apple ha rinunciato a progettare un veicolo da sè, ma fornirà le tecnologie per creare l’auto davvero smart.

CONDIVIDI
Paolo Zuccalà
Ventiquattrenne, studente di Ingegneria dell'Informazione, malato di tecnologia sin dalla tenera età. Utilizzatore di qualsiasi piattaforma con maggior interesse verso il brand della mela! Son dell'idea che la tecnologia possa aiutar l'uomo e che l'IoT sia la svolta, oltre che il mio futuro campo di lavoro. Il mio motto? NO PAIN NO GAIN