L’iPad e lo studio universitario

Stiamo vivendo un momento di profonda rivoluzione: la nostra società è sempre più spesso orientata verso il digitale, con le nuove tecnologie che diventano sempre più smart, permettendoci di utilizzarle durante ogni momento della nostra quotidianità.

Cambiano dunque le nostre abitudini che, sfruttando la possibilità di raggiungere ogni informazione, in qualsiasi momento o luogo desideriamo raggiungerla, portata di click. Ed è per questo motivo che strumenti come gli iPhone e tablet stanno diventando elementi fondamentali nella nostra vita, soprattutto durante momenti chiave quali ad esempio lo studio universitario.

Il successo dell’iPad nello studio universitario

Possedere un Tablet e utilizzarlo per lo studio è come possedere un pc tascabile, da portare a lezione senza problemi di peso e di ingombro. Parliamo di uno strumento che è stato capace di rivoluzionare la cognizione stessa dello studio, di renderla agevole e decisamente più semplice, proprio perché all’interno di quel piccolo dispositivo si celano una serie di App e di strumenti talmente vari da permettere qualsiasi operazione.

Volete registrare una lezione? Ci pensa l’iPad. Avete bisogno di leggere un documento? Scaricatelo in formato pdf. Volete addirittura seguire online le lezioni, mentre siete in treno o al bar? Ancora una volta, con l’iPad non avrete problemi. Un’altra considerazione importante è che con il boom dell’istruzione universitaria sul web, caratteristica degli ultimi anni, saranno sempre di più coloro che ricorreranno al proprio iPad come mezzo principale di studio.

Infatti, grazie a tutte le università telematiche come la Niccolò Cusano è addirittura possibile completare la propria laurea triennale online, scelta a cui sempre più studenti italiani stanno aderendo. Per merito di questi strumenti, ora è possibile studiare in qualsiasi luogo e in qualsiasi momento, rendendo facilmente prevedibile il ruolo dei tablet nell’istruzione del domani.

Tablet nelle scuole: un lusso o uno standard?

Non stiamo proponendo una soluzione rivoluzionaria per il mondo delle scuole o delle università, poiché l’utilizzo dei tablet a lezione è una questione particolarmente dibattuta già da alcuni anni. Nel 2012 un Decreto Legge aveva stabilito l’obbligo per le scuole di istituire le lezioni prevedendo una versione digitale delle slides, da poter utilizzare comodamente attraverso il touch del proprio dispositivo.

L’acquisto di tali device sarebbe comunque stato a carico delle famiglie e non delle scuole: un fattore che ha decisamente rallentato l’applicazione di questa normativa, per via del costo dei tablet che, qualche anno fa, era sicuramente superiore al prezzo attuale.

Con il passare degli anni il problema torna a farsi sentire più attuale che mai: sono numerose le iniziative che stanno coinvolgendo le scuole, dalle elementari passando per i licei e le università, e che contemplano un utilizzo primario dell’iPad per frequentare e per studiare.

Visto l’avanzare delle tecnologie ed il calo dei prezzi, è lecito aspettarsi un futuro dove i tablet diventeranno lo standard nelle aule.

Emilio Primavera
Dottore in Comunicazione & Marketing Pubblicitario. Da sempre appassionato di Tecnologia con una predilezione verso Apple, blogger e fondatore di iTechMania (Sito e Canale Youtube) Recensore di prodotti tecnologici.

IMPORTANTE

information-icon-clip-art-at-clker-com-vector-clip-art-online-32Per restare sempre aggiornati sul mondo della tecnologia seguiteci su FacebookTwitter e canale YouTube. Per non perdervi le migliori offerte del web unitevi al nostro canale Telegram. Per ricevere assistenza gratuita, iscrivetevi ai gruppi Facebook Mondo Apple | iTechMania e Mondo Android | iTechMania.

Potrebbero interessarti

Emilio Primavera

Emilio Primavera

Dottore in Comunicazione & Marketing Pubblicitario. Da sempre appassionato di Tecnologia con una predilezione verso Apple, blogger e fondatore di iTechMania (Sito e Canale Youtube) Recensore di prodotti tecnologici.