CONDIVIDI

Qualche settimana fa gli utenti erano venuti a conoscenza di un errore, chiamato errore 53, in cui se le parti di un iPhone non fossero state sostituite da centri autorizzati, lo smartphone diventava pressoché inutilizzabile.

A venirne a conoscenza sono stati migliaia di utenti che, una volta rotto il proprio dispositivo, si sono recati da centri non confermati da Apple per provvedere alla sostituzione e riparazioni di componenti compromessi. Al momento dell’accensione si sono ritrovati davanti ad un iPhone inutilizzabile e non “aggiustabile”. Questo errore ha creato non pochi problemi ad Apple tantè che una Class Action venutasi a formare immediatamente dopo la scoperta del fattaccio ha fatto causa ad Apple. La legge non prevede la monopolizzazione delle parti di ricambio e quindi la Mela è stata costretta a rivedere la sua posizione iniziale andando a rilasciare scuse ufficiali ed un aggiornamento interno per sistemare le cose. Per potere riportare il proprio melafonino al normale funzionamento occorre collegarlo ad iTunes ed esso farà tutto il resto.