CONDIVIDI

Come tutti sappiamo, nelle ultime settimana, si sta disputando una “battaglia” tra FBI ed Apple riguardo lo sblocco di iPhone ed iOS per l’accesso completo ai dati da parte dell’FBI, cosa che l’azienda di Cupertino non vuole assolutamente.
Durante la giornata di ieri e quella di oggi c’è stata una grande risposta dell’opinione pubblica americana e, di conseguenza, di tanti utenti Apple che hanno mostrato, attraverso: manifestazioni, striscioni, post sui social e quant’altro, di essere totalmente a favore di Apple sostenendo la campagna “It Can’t Hack” e la legge sulla Privacy.

Apple si è quindi subito messa al lavoro per sviluppare un sistema operativo mobile ancora più sicuro, dichiarando – quindi – di volere un iOS davvero inaccessibile a qualsiasi attacco esterno (Hack, Crack…) o ad una qualsiasi agenzia o autorità esterna o governativa (CIA, FBI, NSA…).

Non è ancora chiaro il modo in cui si concluderà questa “battaglia”, ma Apple non ha intenzione di dare l’accesso al proprio O.S.  né ora né con i futuri iOS.